Il commento di Nicola Trevet a Seneca tragico: committenza, "ars dictaminis" e metodo scolastico