A letter from Pliny the Younger testifies to the unusual and unheard-of habit of the orator Aquilius Regulus, who used to put on his eyes and eyebrows before the oratory performance: the left eye if he played the role of defender, the right eye if he played the role of accuser. This enigmatic news (which among other things allows us to establish the fixed location of prosecutors and defense lawyers in a Roman court) has usually been interpreted as a magical ritual typical of a character already known as superstitious. Alongside thisdirection of interpretation, and not necessarily alternatively, the article analyzes the link between the extraordinary habit of Aquilius Regulus with the theatrical tradition of the 'double expression' mask, and the physiognomic relevance of eyebrows in theatrical masks.

Una lettera di Plinio il Giovane ci testimonia l'insolita e inaudita abitudine dell'oratore Aquilio Regolo, che soleva truccarsi occhi e sopracciglia prima della performance oratoria: l'occhio sinistro se svolgeva il ruolo di difensore, l'occhio destro se svolgeva il ruolo di accusatore. Questa enigmatica notizia (che fra l'altro ci consente di stabilire la localizzazione fissa degli avvocati dell'accusa e della difesa in un tribunale romano) è stata di solito interpretata come un rituale magico tipico di un personaggio già altrimenti noto come superstizioso. Accanto, e non necessariamente in alternativa, a questa direzione interpretativa, l'articolo analizza il legame della straordinaria abitudine di Aquilio Regolo con la tradizione teatrale della maschera 'a doppia espressione', e con la rilevanza fisognomica delle sopracciglia nelle maschere teatrali.

Oratory, Folklore and Theatrical Performance: the Eyes and Eyebrows of Aquilius Regulus

MORETTI, GABRIELLA;
2014

Abstract

Una lettera di Plinio il Giovane ci testimonia l'insolita e inaudita abitudine dell'oratore Aquilio Regolo, che soleva truccarsi occhi e sopracciglia prima della performance oratoria: l'occhio sinistro se svolgeva il ruolo di difensore, l'occhio destro se svolgeva il ruolo di accusatore. Questa enigmatica notizia (che fra l'altro ci consente di stabilire la localizzazione fissa degli avvocati dell'accusa e della difesa in un tribunale romano) è stata di solito interpretata come un rituale magico tipico di un personaggio già altrimenti noto come superstizioso. Accanto, e non necessariamente in alternativa, a questa direzione interpretativa, l'articolo analizza il legame della straordinaria abitudine di Aquilio Regolo con la tradizione teatrale della maschera 'a doppia espressione', e con la rilevanza fisognomica delle sopracciglia nelle maschere teatrali.
A letter from Pliny the Younger testifies to the unusual and unheard-of habit of the orator Aquilius Regulus, who used to put on his eyes and eyebrows before the oratory performance: the left eye if he played the role of defender, the right eye if he played the role of accuser. This enigmatic news (which among other things allows us to establish the fixed location of prosecutors and defense lawyers in a Roman court) has usually been interpreted as a magical ritual typical of a character already known as superstitious. Alongside thisdirection of interpretation, and not necessarily alternatively, the article analyzes the link between the extraordinary habit of Aquilius Regulus with the theatrical tradition of the 'double expression' mask, and the physiognomic relevance of eyebrows in theatrical masks.
9788897830375
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/880415
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact