La prescrizione del reato tra presente e futuro