Introduzione :L’importanza dello studio delle emozioni nei pazienti affetti da patologie cutanee è sostenuta da una consistente letteratura. In particolare, lo studio della regolazione delle emozioni può contribuire alla comprensione del forte impatto dei disturbi dermatologici cronici sulla qualità della vita. Metodo: E’stato condotto uno studio cross-sectional (Finanziamento Ateneo 2012, Sapienza Università di Roma) che ha previsto il reclutamento di 50 pazienti affetti da psoriasi (G0:gruppo clinico) e 50 partecipanti gender-matched (G1:gruppo di confronto) senza disturbi dermatologici in anamnesi. All’interno dello studio sono stati utilizzati diversi strumenti, tra i quali la Difficulties in Emotion Regulation Scale-DERS e il Dermatology Life Quality Index-DLQI. Dalle analisi descrittive preliminari i due campioni non risultano significativamente differenti rispetto all’età (G0:M=45.40;DS=11.57/G1:M=43.32;DS=13.25;p=.405), il marital status (p=.402) e il livello educativo (p=.093). Risultati: Non emergono differenze significative tra i due gruppi nelle scale della DERS, ma si evidenzia una correlazione tra le difficoltà di regolazione emotiva (DERS Overall) e la qualità della vita nei pazienti affetti da psoriasi (r=.405, p=.008). Emerge inoltre una correlazione tra l’uso di tabacco e le scale della DERS NonAcceptance (r=.485, p=.022) e Strategies (r=.493, p=.023). Inoltre l’indice di massa corporea differisce significativamente tra i due gruppi (G0:M=25.48; DS=4.56/G1:M=23.73;DS=4.09;p=.047) e correla con la severità della patologia (indice PASI) misurata dallo Specialista in Dermatologia e Venereologia (r=.334,p=.018). Conclusioni: La regolazione delle emozioni è associata alla qualità della vita (effetti del disturbo sulle attività quotidiane e il tempo libero, difficoltà legate al trattamento) in pazienti affetti da psoriasi ed è fonte di riflessione il dato riguardante l’uso di tabacco e la potenziale sovralimentazione nel campione, due comportamenti che possono anche essere considerati regolatori esterni dell’emotività.

Fattori di rischio in pazienti adulti affetti da disturbo cutaneo: regolazione e regolatori delle emozioni

PACE, CECILIA SERENA
2014

Abstract

Introduzione :L’importanza dello studio delle emozioni nei pazienti affetti da patologie cutanee è sostenuta da una consistente letteratura. In particolare, lo studio della regolazione delle emozioni può contribuire alla comprensione del forte impatto dei disturbi dermatologici cronici sulla qualità della vita. Metodo: E’stato condotto uno studio cross-sectional (Finanziamento Ateneo 2012, Sapienza Università di Roma) che ha previsto il reclutamento di 50 pazienti affetti da psoriasi (G0:gruppo clinico) e 50 partecipanti gender-matched (G1:gruppo di confronto) senza disturbi dermatologici in anamnesi. All’interno dello studio sono stati utilizzati diversi strumenti, tra i quali la Difficulties in Emotion Regulation Scale-DERS e il Dermatology Life Quality Index-DLQI. Dalle analisi descrittive preliminari i due campioni non risultano significativamente differenti rispetto all’età (G0:M=45.40;DS=11.57/G1:M=43.32;DS=13.25;p=.405), il marital status (p=.402) e il livello educativo (p=.093). Risultati: Non emergono differenze significative tra i due gruppi nelle scale della DERS, ma si evidenzia una correlazione tra le difficoltà di regolazione emotiva (DERS Overall) e la qualità della vita nei pazienti affetti da psoriasi (r=.405, p=.008). Emerge inoltre una correlazione tra l’uso di tabacco e le scale della DERS NonAcceptance (r=.485, p=.022) e Strategies (r=.493, p=.023). Inoltre l’indice di massa corporea differisce significativamente tra i due gruppi (G0:M=25.48; DS=4.56/G1:M=23.73;DS=4.09;p=.047) e correla con la severità della patologia (indice PASI) misurata dallo Specialista in Dermatologia e Venereologia (r=.334,p=.018). Conclusioni: La regolazione delle emozioni è associata alla qualità della vita (effetti del disturbo sulle attività quotidiane e il tempo libero, difficoltà legate al trattamento) in pazienti affetti da psoriasi ed è fonte di riflessione il dato riguardante l’uso di tabacco e la potenziale sovralimentazione nel campione, due comportamenti che possono anche essere considerati regolatori esterni dell’emotività.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/872106
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact