Fattori comportamentali e biologici nella suscettibilità individuale al danno ossidativo da xenobiotici