Utilizzato spesso, nella narrazione, come metafora dell’infanzia e dell’alterità bambina rispetto al mondo adulto, il pulcino – "cucciolo" di gallina, gallinaceo, come lo definiscono i dizionari, o, più in generale, di volatile – può essere considerato un punto di riferimento importante per scoprire ed evidenziare i profondi cambiamenti che hanno accompagnato – non solo a livello immaginativo – la nostra storia. Se innumerevoli sono le sue incursioni nell'immaginario infantile, altrettanti sono i significati che assume nel corso del tempo

Dal Brutto anatroccolo ad Angry Birds. Il pulcino nell'immaginario

ANTONIAZZI, ANNA
2016-01-01

Abstract

Utilizzato spesso, nella narrazione, come metafora dell’infanzia e dell’alterità bambina rispetto al mondo adulto, il pulcino – "cucciolo" di gallina, gallinaceo, come lo definiscono i dizionari, o, più in generale, di volatile – può essere considerato un punto di riferimento importante per scoprire ed evidenziare i profondi cambiamenti che hanno accompagnato – non solo a livello immaginativo – la nostra storia. Se innumerevoli sono le sue incursioni nell'immaginario infantile, altrettanti sono i significati che assume nel corso del tempo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/843357
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact