L'alterità animale e le possibilità dell'empatia interspecifica. Paradigmi bioetici