L’impossibilità di eliminare il senso comune