Strutture Lagrangiane coerenti e dispersione, il caso del Golfo di Trieste