Il sublime dell'eccezione