La determinazione di pentosidina nel liquido cefalorachidiano: un potenziale biomarcatore per la malattia di Alzheimer?