L'impossibilità della saggezza, ovvero la 'religione' di giuseppe prezzolini