Background-Aim. Uno degli aspetti controversi nella chirurgia della CU è quello relativo alla opportunità di eseguire o meno la mucosectomia degli ultimi 1-2 cm dell'ampolla rettale in corso di restorative proctocolectomy o IPAA (ileal pouch-anal anastomosis) e quindi la necessità o meno di ricorrere ad una anastomosi manuale. L'introduzione e la diffusione delle suturatrici meccaniche hanno portato ad un loro maggiore impiego nel confezionamento della pouch ileale e dell'anastomosi ileo-anale per la presunta relativa semplicità di esecuzione. Ciò implica lasciare in sede gli ultimi 1-2 cm di mucosa rettale; l'innervazione della zona di transizione anale viene preservata e i danni sfinteriali sarebbero ridotti al minimo; inoltre l'anastomosi sarebbe sottoposta a minore tensione. Methods. E' stata condotta una analisi della letteratura dell'ultimo ventennio per analizzare il ruolo attuale della chirurgia nel management della CU. Results.Una meta-analisi di 4183 pazienti (2699 sottoposti a proctocolectomia totale con mucosectomia e anastomosi ileo-anale manuale e 1484 sottoposti a IPAA con suturatrici meccaniche senza mucosectomia) non fa rilevare differenze significative nell'incidenza di complicazioni postoperatorie. L'incidenza di seepage notturno e la necessità di farmaci antidiarroici deporrebbero a favore delle suturatrici meccaniche. Le indagini manometriche evidenziano che le pressioni a riposo e sotto sforzo sono ridotte nel gruppo delle anastomosi manuali. Contro l'impiego delle suturatrici meccaniche sono state addotte la maggiore incidenza di cuffite ed il conseguente maggiore rischio di cancerogenesi. Tuttavia in una recente revisione della letteratura vengono riportati solo 17 casi di cancro; in 12 casi displasia o cancro erano presenti nel pezzo operatorio resecato; tutti i 17 pazienti avevano una diagnosi di CU da almeno10 anni. Discussion-Conclusions. Con l'aumentare dell'esperienza si è osservato che la mucosectomia è gravata da alterazioni dell'innervazione e della funzione sfinteriale e presenta per contro benefici minimi sul controllo della malattia. Emerge l'importanza di un follow-up attento : la sorveglianza va iniziata in tutti i casi dopo 10 anni dall'insorgenza della malattia; nei pazienti sottoposti a IPAA con l'utilizzo delle suturatrici meccaniche è raccomandata una sorveglianza più attenta e intensa, con biopsie multiple in quei casi in cui sia documentata la presenza di displasia o cancro nel pezzo operatorio resecato.

Ileal Pouch-Anal Anastomosis nel trattamento della Colite Ulcerosa. Anastomosi manuale o meccanica?

FORNARO, ROSARIO
2013

Abstract

Background-Aim. Uno degli aspetti controversi nella chirurgia della CU è quello relativo alla opportunità di eseguire o meno la mucosectomia degli ultimi 1-2 cm dell'ampolla rettale in corso di restorative proctocolectomy o IPAA (ileal pouch-anal anastomosis) e quindi la necessità o meno di ricorrere ad una anastomosi manuale. L'introduzione e la diffusione delle suturatrici meccaniche hanno portato ad un loro maggiore impiego nel confezionamento della pouch ileale e dell'anastomosi ileo-anale per la presunta relativa semplicità di esecuzione. Ciò implica lasciare in sede gli ultimi 1-2 cm di mucosa rettale; l'innervazione della zona di transizione anale viene preservata e i danni sfinteriali sarebbero ridotti al minimo; inoltre l'anastomosi sarebbe sottoposta a minore tensione. Methods. E' stata condotta una analisi della letteratura dell'ultimo ventennio per analizzare il ruolo attuale della chirurgia nel management della CU. Results.Una meta-analisi di 4183 pazienti (2699 sottoposti a proctocolectomia totale con mucosectomia e anastomosi ileo-anale manuale e 1484 sottoposti a IPAA con suturatrici meccaniche senza mucosectomia) non fa rilevare differenze significative nell'incidenza di complicazioni postoperatorie. L'incidenza di seepage notturno e la necessità di farmaci antidiarroici deporrebbero a favore delle suturatrici meccaniche. Le indagini manometriche evidenziano che le pressioni a riposo e sotto sforzo sono ridotte nel gruppo delle anastomosi manuali. Contro l'impiego delle suturatrici meccaniche sono state addotte la maggiore incidenza di cuffite ed il conseguente maggiore rischio di cancerogenesi. Tuttavia in una recente revisione della letteratura vengono riportati solo 17 casi di cancro; in 12 casi displasia o cancro erano presenti nel pezzo operatorio resecato; tutti i 17 pazienti avevano una diagnosi di CU da almeno10 anni. Discussion-Conclusions. Con l'aumentare dell'esperienza si è osservato che la mucosectomia è gravata da alterazioni dell'innervazione e della funzione sfinteriale e presenta per contro benefici minimi sul controllo della malattia. Emerge l'importanza di un follow-up attento : la sorveglianza va iniziata in tutti i casi dopo 10 anni dall'insorgenza della malattia; nei pazienti sottoposti a IPAA con l'utilizzo delle suturatrici meccaniche è raccomandata una sorveglianza più attenta e intensa, con biopsie multiple in quei casi in cui sia documentata la presenza di displasia o cancro nel pezzo operatorio resecato.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/608360
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact