Pitagora, il Buddha e il Re Ashoka