Un’ipotesi di lavoro per Aminta, favola dell’amor «humano» nella Ferrara dei figli illegittimi.