A partire dagli anni trenta del XIX secolo, nel clima di sviluppo scientifico-economico vissuto dalla regione veneta, si avvertì presso l’Università di Padova la necessità di un adeguamento dei corsi di studio alle nuove esigenze indotte dai mutamenti sociali. Con riferimenti a materiale a stampa, a manoscritti e a documenti d’archivio si evidenziano alcune trasformazioni dell’insegnamento nello Studio padovano legate all'intervento di importanti docenti quali Giovanni Santini (1787-1877), Vincenzo Tuzzi (1800-1843), Giusto Bellavitis (1803-1880), Domenico Turazza (1813-1892) e Giuseppe Lorenzoni (1843-1914).

Lo Studio padovano a metà ‘800 e l’insegnamento della matematica

FENAROLI, GIUSEPPINA
2012

Abstract

A partire dagli anni trenta del XIX secolo, nel clima di sviluppo scientifico-economico vissuto dalla regione veneta, si avvertì presso l’Università di Padova la necessità di un adeguamento dei corsi di studio alle nuove esigenze indotte dai mutamenti sociali. Con riferimenti a materiale a stampa, a manoscritti e a documenti d’archivio si evidenziano alcune trasformazioni dell’insegnamento nello Studio padovano legate all'intervento di importanti docenti quali Giovanni Santini (1787-1877), Vincenzo Tuzzi (1800-1843), Giusto Bellavitis (1803-1880), Domenico Turazza (1813-1892) e Giuseppe Lorenzoni (1843-1914).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/539328
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact