Il contributo si propone di illustrare l'impatto di Moodle 2 sulla didattica a distanza offerta agli studenti iscritti a un corso di laurea delle Professioni Sanitarie attivato dall’Università di Genova. I corsi di studio che preparano i professionisti della salute sono percorsi a numero programmato e a frequenza obbligatoria non solo delle attività teoriche, ma anche delle attività teorico-pratiche e di tirocinio. In particolare, per alcuni corsi, più specificamente infermieri, fisioterapisti e tecnici di radiologia, è prevista l’attivazione di sedi formative sul territorio ligure, sedi che garantiscono l’espletamento di tutte le attività previste dal piano di studio. La complessità dell’organizzazione ha determinato negli anni lo sviluppo di attività didattiche in forma mista, grazie alla possibilità di utilizzo della piattaforma messa a disposizione dall’Ateneo. Dall’utilizzo di AulaWeb come mero repository si è passati infatti alla sperimentazione di percorsi blended e ora anche totalmente a distanza. Tali percorsi hanno consentito di rispondere all’esigenza di controllo della spesa, grazie alla diminuzione del numero di docenti in spostamento nei vari poli didattici, da un lato, ma soprattutto hanno consentito di garantire coerenza e uniformità dei programmi nelle varie sedi, mantenendo elevato il livello di insegnamento. Grazie alle nuove funzionalità di Moodle 2, quali ad esempio la disponibilità degli strumenti attività condizionate e tracciamento delle attività svolte/completate dagli studenti, è possibile costruire percorsi online in grado di consentire a docenti e tutori un puntuale e tempestivo tutoraggio

Didattica a distanza per gli studenti delle professioni sanitarie

SIRI, ANNA;RUI, MARINA;SQUARCIA, ANDREA;
2012

Abstract

Il contributo si propone di illustrare l'impatto di Moodle 2 sulla didattica a distanza offerta agli studenti iscritti a un corso di laurea delle Professioni Sanitarie attivato dall’Università di Genova. I corsi di studio che preparano i professionisti della salute sono percorsi a numero programmato e a frequenza obbligatoria non solo delle attività teoriche, ma anche delle attività teorico-pratiche e di tirocinio. In particolare, per alcuni corsi, più specificamente infermieri, fisioterapisti e tecnici di radiologia, è prevista l’attivazione di sedi formative sul territorio ligure, sedi che garantiscono l’espletamento di tutte le attività previste dal piano di studio. La complessità dell’organizzazione ha determinato negli anni lo sviluppo di attività didattiche in forma mista, grazie alla possibilità di utilizzo della piattaforma messa a disposizione dall’Ateneo. Dall’utilizzo di AulaWeb come mero repository si è passati infatti alla sperimentazione di percorsi blended e ora anche totalmente a distanza. Tali percorsi hanno consentito di rispondere all’esigenza di controllo della spesa, grazie alla diminuzione del numero di docenti in spostamento nei vari poli didattici, da un lato, ma soprattutto hanno consentito di garantire coerenza e uniformità dei programmi nelle varie sedi, mantenendo elevato il livello di insegnamento. Grazie alle nuove funzionalità di Moodle 2, quali ad esempio la disponibilità degli strumenti attività condizionate e tracciamento delle attività svolte/completate dagli studenti, è possibile costruire percorsi online in grado di consentire a docenti e tutori un puntuale e tempestivo tutoraggio
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/536538
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact