Introduzione - Scopo dello studio è la valutazione dell'impatto della termoablazione laparoscopica (LTA) e della resezione laparoscopica (LR) come terapia neoadiuvante prima del trapianto di fegato (OLT) per carcinoma epatocellulare (HCC). Metodi - Nel periodo Febbraio 2006-Novembre 2011, 60 pazienti con HCC su cirrosi epatica sono stati trattati con LTA sotto guida ecografica o con LR; 10 pazienti (età media 58.3+/-5.59 aa.) in maggioranza di classe Child-Pugh A (80%) sono stati sottoposti ad OLT. Risultati - Una LTA su 12 noduli di HCC è stata effettuata su 7 pazienti ed una LR di 3 noduli sui restanti 3 pazienti. La durata della procedura è stata di 163 minuti (range: 60–370). La degenza media è stata di 6.1 giorni; una insufficienza epatica transitoria si è verificata in un caso. La tomografia assiale computerizzata (TAC) di controllo ad un mese dalla procedura ha dimostrato l'assenza di recidiva locale nei pazienti resecati ed una necrosi tumorale completa in 10 (83.3%) dei noduli termoablati. I pazienti sono stati sottoposti ad OLT dopo un tempo medio di 7 mesi. L'istologia del fegato nativo ha dimostrato una necrosi completa in 9/12 (75%) dei noduli termoablati. Nei pazienti resecati si è avuta recidiva sul sito chirurgico in un caso. Conclusioni - L'esplorazione ecografica laparoscopica può accuratamente stadiare l'HCC su cirrosi avanzata con una minima morbidità e può essere utilizzato nei pazienti potenzialmente candidabili ad OLT. La LTA e la LR dell'HCC costituiscono un approccio sicuro ed efficace, rappresentando un valido trattamento "ponte" al trapianto.

Approccio laparoscopico per il downstaging dei pazienti con carcinoma epatocellulare candidati al trapianto di fegato

CASACCIA, MARCO;SANTORI, GREGORIO;
2012

Abstract

Introduzione - Scopo dello studio è la valutazione dell'impatto della termoablazione laparoscopica (LTA) e della resezione laparoscopica (LR) come terapia neoadiuvante prima del trapianto di fegato (OLT) per carcinoma epatocellulare (HCC). Metodi - Nel periodo Febbraio 2006-Novembre 2011, 60 pazienti con HCC su cirrosi epatica sono stati trattati con LTA sotto guida ecografica o con LR; 10 pazienti (età media 58.3+/-5.59 aa.) in maggioranza di classe Child-Pugh A (80%) sono stati sottoposti ad OLT. Risultati - Una LTA su 12 noduli di HCC è stata effettuata su 7 pazienti ed una LR di 3 noduli sui restanti 3 pazienti. La durata della procedura è stata di 163 minuti (range: 60–370). La degenza media è stata di 6.1 giorni; una insufficienza epatica transitoria si è verificata in un caso. La tomografia assiale computerizzata (TAC) di controllo ad un mese dalla procedura ha dimostrato l'assenza di recidiva locale nei pazienti resecati ed una necrosi tumorale completa in 10 (83.3%) dei noduli termoablati. I pazienti sono stati sottoposti ad OLT dopo un tempo medio di 7 mesi. L'istologia del fegato nativo ha dimostrato una necrosi completa in 9/12 (75%) dei noduli termoablati. Nei pazienti resecati si è avuta recidiva sul sito chirurgico in un caso. Conclusioni - L'esplorazione ecografica laparoscopica può accuratamente stadiare l'HCC su cirrosi avanzata con una minima morbidità e può essere utilizzato nei pazienti potenzialmente candidabili ad OLT. La LTA e la LR dell'HCC costituiscono un approccio sicuro ed efficace, rappresentando un valido trattamento "ponte" al trapianto.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/522403
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact