Lisia in Fozio: qualche considerazione sul cod. 262 della «Bibliotheca»