LA RIDUZIONE DELLE PERDITE EMATICHE IN CHIRURGIA EPATICA