"I più anziani fra noi hanno trent’anni", il "mito" della giovinezza e della contemporaneità nella cultura figurativa