Un dialogo sotto il segno del nichilismo