Nitrobutadieni derivati dall’apertura d’anello del 2-nitrotiofene: effetti elettronici nella loro applicazione come precursori di composti omo ed eterociclici.