Sulla migrazione di barre alternate in canali mareali