Il teatro "spagnolo" di Gozzi: lavoro con gli attori e scelte drammaturgiche