Lo studio si articola – senza mai fare alcuna citazione – in un’indagine sull’essenza costitutiva del pensiero volta a considerarne la sua natura intrinsecamente “formativa”. Pensare non è un lavoro, un’attività, un’opera, un compito, un ozio, un mestiere, un ufficio, una professione, una fatica, un’occupazione, uno svago, un passatempo, un gioco, un’evasione, una seccatura. Non ci si deve applicare per giungere al pensiero. Esso – se viene e quando viene – giunge da sé. Non si deve dire «ci giunge», poiché il pensiero è già in noi. Noi siamo il nostro pensiero puro. Il testo si situa epistemologicamente nell’ambito delle relazioni tra filosofia del pensiero e filosofia della formazione.

Filosofia del pensiero

GENNARI, MARIO
2007

Abstract

Lo studio si articola – senza mai fare alcuna citazione – in un’indagine sull’essenza costitutiva del pensiero volta a considerarne la sua natura intrinsecamente “formativa”. Pensare non è un lavoro, un’attività, un’opera, un compito, un ozio, un mestiere, un ufficio, una professione, una fatica, un’occupazione, uno svago, un passatempo, un gioco, un’evasione, una seccatura. Non ci si deve applicare per giungere al pensiero. Esso – se viene e quando viene – giunge da sé. Non si deve dire «ci giunge», poiché il pensiero è già in noi. Noi siamo il nostro pensiero puro. Il testo si situa epistemologicamente nell’ambito delle relazioni tra filosofia del pensiero e filosofia della formazione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/236642
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact