Aristotele, Zenodoto, Aristarco e il serpente pietrificato di Iliade II 319