Horkheimer: la critica del dominio politico