Autobiografia e modernismo in America: il caso Pound