“Una Provocatoria precarietà”