Il consiglio dei ministri tra modello costituzionale e prassi