Lo studio presenta alcune riflessioni metodologiche che fanno riferimento alle strategie inclusive di insegnamento-apprendimento collaborativo mediato dai pari, coniugate all’uso di strumentazioni tecnologiche all’avanguardia (LIM, tablet, mobile devices) (Bonaiuti, 2009), a forme di e-learning e all’uso di applicazioni social (Dickey, 2004; Deng & Yuen, 2011), a possibili arredi versatili tipici di una classe 3.0. Inoltre, saranno presentate alcune tecnologie utili per promuovere l’inclusione in presenza di disabilità specifiche soffermando l’attenzione, nello specifico, sull’analisi di variabili progettuali che caratterizzano le relazioni tra tecnologie, bisogno educativo speciale e inclusione scolastica. L’accento verrà posto su come l’introduzione di supporti tecnologici in ambienti scolastici inclusivi non è di per sé esaustiva e risolutiva di eventuali bisogni perché necessita, in prima istanza, di una complessiva riprogettazione - a opera degli insegnanti - delle attività formative tradizionalmente proposte, al fine di abbracciare nuovi modelli, metodi e tecniche d’insegnamento.

Tecnologie inclusive

PENNAZIO VALENTINA
2017

Abstract

Lo studio presenta alcune riflessioni metodologiche che fanno riferimento alle strategie inclusive di insegnamento-apprendimento collaborativo mediato dai pari, coniugate all’uso di strumentazioni tecnologiche all’avanguardia (LIM, tablet, mobile devices) (Bonaiuti, 2009), a forme di e-learning e all’uso di applicazioni social (Dickey, 2004; Deng & Yuen, 2011), a possibili arredi versatili tipici di una classe 3.0. Inoltre, saranno presentate alcune tecnologie utili per promuovere l’inclusione in presenza di disabilità specifiche soffermando l’attenzione, nello specifico, sull’analisi di variabili progettuali che caratterizzano le relazioni tra tecnologie, bisogno educativo speciale e inclusione scolastica. L’accento verrà posto su come l’introduzione di supporti tecnologici in ambienti scolastici inclusivi non è di per sé esaustiva e risolutiva di eventuali bisogni perché necessita, in prima istanza, di una complessiva riprogettazione - a opera degli insegnanti - delle attività formative tradizionalmente proposte, al fine di abbracciare nuovi modelli, metodi e tecniche d’insegnamento.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/1086918
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact