La “bottega” di Federico Barocci viene analizzata attraverso tecniche digitali applicate ad alcuni dipinti dell’autore con il supporto degli studi storico-artistici che ne definiscono le modalità operative adottate. Fotografie rettificate, fotomosaici, disegni ad alta risoluzione sono serviti per verificare l’accuratezza geometrica di alcuni processi. Successivamente, la documentazione grafica ottenuta, attraverso alcuni passaggi automatici, ha permesso di sperimentare una metodologia di verifica di analogie tecniche utilizzate dal pittore, di particolari gruppi compostivi ricorrenti in alcuni dipinti analizzati e descritti negli apparati storico-artistici.

La “bottega” di Federico Barocci. Gli strumenti digitali per studiare il disegno e l’opera

TRIOLO, PAOLO ANTONINO MARIA
2019

Abstract

La “bottega” di Federico Barocci viene analizzata attraverso tecniche digitali applicate ad alcuni dipinti dell’autore con il supporto degli studi storico-artistici che ne definiscono le modalità operative adottate. Fotografie rettificate, fotomosaici, disegni ad alta risoluzione sono serviti per verificare l’accuratezza geometrica di alcuni processi. Successivamente, la documentazione grafica ottenuta, attraverso alcuni passaggi automatici, ha permesso di sperimentare una metodologia di verifica di analogie tecniche utilizzate dal pittore, di particolari gruppi compostivi ricorrenti in alcuni dipinti analizzati e descritti negli apparati storico-artistici.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/1079780
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact