The type of the magister plagosus became a veritable literary topos in both Greek and Latin antiquity, and the character of Orbilius was its most famous incarnation, thanks to the short but impressive mention of Horace: the character of Orbilius returns from '800 onwards in Neolatine compositions by Arthur Rimbaud and Giovanni Pascoli. Grammar's allegory then appropriates these aggressive characteristics of the grammarian towards the students, characteristics that give rise to eloquent iconographies in which the character of Grammar, provided with a lash, is on one side surrounded by the characters of the diligent pupils, and on the other from those of the ignorant pupils, marked on the body by the physical punishments received. Thus, from Titus Livius to Prudentius and beyond, a sort of retaliation is then made for the magister plagosus, who is killed by his students with those same writing instruments - waxed tablets and styles - that had caused their torment by the magister.

Il tipo del magister plagosus divenne nell'antichità sia greca che latina un vero e proprio topos letterario, e il personaggio di Orbilio ne è stato la più celebre incarnazione, grazie alla breve ma impressiva menzione di Orazio: il personaggio ritorna fra l'altro dall' '800 in avanti in composizioni neolatine di Artur Rimbaud e di Pascoli. L'allegoria di Grammatica fa allora proprie queste caratteristiche aggressive del grammaticus nei confronti degli allievi, caratteristiche che danno origine a eloquenti iconografie in cui al personaggio di Grammatica fornita di sferza si accostano da una parte i personaggi degli allievi diligenti, e dall'altra quelli degli allievi discoli segnati sul corpo dalle punizioni fisiche ricevute. Si viene così elaborando allora, da Tito Livio a Prudenzio ed oltre, una sorta di pena del contrappasso per il magister plagosus, che viene ucciso dai suoi allievi con quegli stessi strumenti scrittori - tavolette cerate e stili - che avevano causato i loro tormenti da parte del maestro.

Cattivi maestri (e lotta di classe): dal plagosus Orbilio all’allegoria di Grammatica

Gabriella Moretti
2018

Abstract

Il tipo del magister plagosus divenne nell'antichità sia greca che latina un vero e proprio topos letterario, e il personaggio di Orbilio ne è stato la più celebre incarnazione, grazie alla breve ma impressiva menzione di Orazio: il personaggio ritorna fra l'altro dall' '800 in avanti in composizioni neolatine di Artur Rimbaud e di Pascoli. L'allegoria di Grammatica fa allora proprie queste caratteristiche aggressive del grammaticus nei confronti degli allievi, caratteristiche che danno origine a eloquenti iconografie in cui al personaggio di Grammatica fornita di sferza si accostano da una parte i personaggi degli allievi diligenti, e dall'altra quelli degli allievi discoli segnati sul corpo dalle punizioni fisiche ricevute. Si viene così elaborando allora, da Tito Livio a Prudenzio ed oltre, una sorta di pena del contrappasso per il magister plagosus, che viene ucciso dai suoi allievi con quegli stessi strumenti scrittori - tavolette cerate e stili - che avevano causato i loro tormenti da parte del maestro.
The type of the magister plagosus became a veritable literary topos in both Greek and Latin antiquity, and the character of Orbilius was its most famous incarnation, thanks to the short but impressive mention of Horace: the character of Orbilius returns from '800 onwards in Neolatine compositions by Arthur Rimbaud and Giovanni Pascoli. Grammar's allegory then appropriates these aggressive characteristics of the grammarian towards the students, characteristics that give rise to eloquent iconographies in which the character of Grammar, provided with a lash, is on one side surrounded by the characters of the diligent pupils, and on the other from those of the ignorant pupils, marked on the body by the physical punishments received. Thus, from Titus Livius to Prudentius and beyond, a sort of retaliation is then made for the magister plagosus, who is killed by his students with those same writing instruments - waxed tablets and styles - that had caused their torment by the magister.
978-88-6572-215-2
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2.Cattivi maestri e lotta di classe.pdf

non disponibili

Descrizione: Testo dell'articolo
Tipologia: Documento in versione editoriale
Dimensione 1.13 MB
Formato Adobe PDF
1.13 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/925410
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact