Per poter usare la valutazione al fine del miglioramento delle politiche occorre avere una visione precisa delle azioni che saranno messe in campo e una teoria del cambiamento ispirata ad una concezione generativa di causalità, in assenza della quale è facile cadere in una concezione burocratica della valutazione, contro la quale la letteratura internazionale ha messo in guardia fino dagli anni sessanta.

Valutare per migliorare: dalla teoria alla pratica

Mauro Palumbo
2018

Abstract

Per poter usare la valutazione al fine del miglioramento delle politiche occorre avere una visione precisa delle azioni che saranno messe in campo e una teoria del cambiamento ispirata ad una concezione generativa di causalità, in assenza della quale è facile cadere in una concezione burocratica della valutazione, contro la quale la letteratura internazionale ha messo in guardia fino dagli anni sessanta.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2017 Palumbo Rubettino.pdf

accesso chiuso

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Documento in Post-print
Dimensione 734.29 kB
Formato Adobe PDF
734.29 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/903256
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact