Un confronto tra alcuni capolavori conservati alla GAM di MIlano e al Museo Giovanni Boldini – Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara e i documenti noti e meno noti conservati negli archivi della Biennale restituisce la dimensione internazionale di Giovanni Boldini, uno dei più celebri pittori della Belle Epoque

La dimensione internazionale di Giovanni Boldini, dall’opera al documento

L. Lecci
2018

Abstract

Un confronto tra alcuni capolavori conservati alla GAM di MIlano e al Museo Giovanni Boldini – Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara e i documenti noti e meno noti conservati negli archivi della Biennale restituisce la dimensione internazionale di Giovanni Boldini, uno dei più celebri pittori della Belle Epoque
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Lecci_Boldini_Milano.pdf

accesso chiuso

Descrizione: Saggio in volume
Tipologia: Documento in versione editoriale
Dimensione 4.36 MB
Formato Adobe PDF
4.36 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/899920
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact