Rudolph J. Vecoli e la storiografia statunitense