Per un commento alla sequenza paternali di Case perdute di Eugenio De Signoribus