Il piano di concordato e la soddisfazione dei creditori concorsuali