Saggezza e debolezze femminili nella Schwedische Gräfin von G*** di Christian F. Gellert