Una "patente per fare TV"