Il saggio ripercorre le opere narrative di Gina Lagorio (da "Il polline" del 1966 fino a "Càpita" del 2005), mettendone in luce gli aspetti linguistici peculiari, considerati sullo sfondo della continua ricerca di uno stile limpido e chiaro.

La conquista della limpidità. Sulla lingua dei romanzi di Gina Lagorio

MANFREDINI, MANUELA
2014

Abstract

Il saggio ripercorre le opere narrative di Gina Lagorio (da "Il polline" del 1966 fino a "Càpita" del 2005), mettendone in luce gli aspetti linguistici peculiari, considerati sullo sfondo della continua ricerca di uno stile limpido e chiaro.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/722178
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact