La città tragica. L'(an)architettura come (de)costruzione