Centropages typicus (Copepoda: Calanoida) è una della specie più comuni e abbondanti nel mesozooplancton neritico del Mar Ligure dove è presente con picchi di densità che indicano la successione di generazioni differenti nel corso dell’anno. La dinamica di popolazione di C. typicus sembra essere regolata, in Mediterraneo, dalle variazioni delle condizioni ambientali locali e della quantità e qualità del cibo disponibile. È noto che i batteri appartenenti al genere Vibrio, che hanno sviluppato un’associazione specifica con la chitina dell’esoscheletro dei copepodi, contribuiscono significativamente alla mineralizzazione della sostanza organica; con tale associazione viene inoltre favorita la diffusione nel mare di microrganismi anche patogeni per l’uomo. In questa nota vengono riportati i risultati relativi ad alcuni parametri fisico-chimici (T, S, O2), alla clorofilla e all’abbondanza del mesozooplancton in due stazioni costiere del Mar Ligure Occidentale antistanti Alassio e Vado Ligure, nel periodo compreso tra tarda primavera ed inizio autunno. In particolare sono state considerate la struttura di popolazione di C. typicus e l’associazione con i vibrioni adesi. Sono state riscontrate significative densità di C. typicus adulto (con percentuali fino a circa 49%) e dei diversi stadi di copepodite ed una correlazione significativa tra l’andamento della carica batterica adesa a C. typicus e la temperatura dell’acqua, con un massimo di densità di vibrioni nel mese di luglio.

Centropages typicus e vibrioni adesi in un’area neritica del Golfo di Genova

GIACCO, ELISABETTA;MARIOTTINI, GIAN LUIGI;STAUDER, MONICA NELLY;PRUZZO, CARLA;PANE, LUIGI
2007

Abstract

Centropages typicus (Copepoda: Calanoida) è una della specie più comuni e abbondanti nel mesozooplancton neritico del Mar Ligure dove è presente con picchi di densità che indicano la successione di generazioni differenti nel corso dell’anno. La dinamica di popolazione di C. typicus sembra essere regolata, in Mediterraneo, dalle variazioni delle condizioni ambientali locali e della quantità e qualità del cibo disponibile. È noto che i batteri appartenenti al genere Vibrio, che hanno sviluppato un’associazione specifica con la chitina dell’esoscheletro dei copepodi, contribuiscono significativamente alla mineralizzazione della sostanza organica; con tale associazione viene inoltre favorita la diffusione nel mare di microrganismi anche patogeni per l’uomo. In questa nota vengono riportati i risultati relativi ad alcuni parametri fisico-chimici (T, S, O2), alla clorofilla e all’abbondanza del mesozooplancton in due stazioni costiere del Mar Ligure Occidentale antistanti Alassio e Vado Ligure, nel periodo compreso tra tarda primavera ed inizio autunno. In particolare sono state considerate la struttura di popolazione di C. typicus e l’associazione con i vibrioni adesi. Sono state riscontrate significative densità di C. typicus adulto (con percentuali fino a circa 49%) e dei diversi stadi di copepodite ed una correlazione significativa tra l’andamento della carica batterica adesa a C. typicus e la temperatura dell’acqua, con un massimo di densità di vibrioni nel mese di luglio.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/405915
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact