Il sistema finanziario: potere controbilanciante o azionista attivo?