Lo studio prende in esame l'apertura in termini architettonici della concezione di "spazialismo" che sta alla base dell'opera matura di Lucio Fontana, anche alla luce della partecipazione dell'artista al dibattito, assai vivo nell'Italia della ricostruzione, sul confronto fra le arti. In particolare si propongono nuove riflessioni sull'attualità del "barocco" - una delle categorie stilistiche recuperate in modo specifico da Fontana, attraverso l'analisi di specifici interventi attuati dall'artista proprio nell'ambito architettonico - e si evidenziano significative tangenze con le posizioni teoriche di Bruno Zevi e le modalità operative di Luciano Baldessari.

Lucio Fontana in dialogo con lo spazio: opere ambientali e collaborazioni architettoniche 1946-1968

VALENTI, PAOLA
2009

Abstract

Lo studio prende in esame l'apertura in termini architettonici della concezione di "spazialismo" che sta alla base dell'opera matura di Lucio Fontana, anche alla luce della partecipazione dell'artista al dibattito, assai vivo nell'Italia della ricostruzione, sul confronto fra le arti. In particolare si propongono nuove riflessioni sull'attualità del "barocco" - una delle categorie stilistiche recuperate in modo specifico da Fontana, attraverso l'analisi di specifici interventi attuati dall'artista proprio nell'ambito architettonico - e si evidenziano significative tangenze con le posizioni teoriche di Bruno Zevi e le modalità operative di Luciano Baldessari.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/381833
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact