Il lapidario dell'"Acerba"