Il "de-gradus" in una scala di Escher