Il gesto della parola. La lingua nel melodramma e nei libretti verdiani