Da ‘negozianti’ a banchieri. La famiglia Oneto nell’Ottocento